Video serata 25 Settembre 2021

Come da precedente comunicazione, sapete che nella serata di sabato 25 settembre, Socrem è stata sponsor di un evento, nella “magica” cornice del Cimitero Monumentale, che ha visto Giacomo Poretti protagonista di uno spettacolo dove la “milanesità”, qui incarnata in un dialogo tra Sant’Ambrogio e Sant’Agostino, ha fatto da filo conduttore.

Spettacolo che Socrem ha inteso dedicare alla città di Milano come ricordo delle persone che ci hanno lasciato a causa del Covid.

Il video integrale della serata è in fase di montaggio e ci auguriamo di potervelo fare avere quando sarà pronto.

Nel frattempo pensiamo che vi sia gradito poter vedere due brevi filmati che, tra l’altro, spiegano il perché del nostro sostegno a quest’evento.

SIAMO CERTIFICATI “OLC 2015”!

Socrem Milano è un’Associazione di Promozione Sociale e quindi, insieme con le Onlus, le Associazioni di Volontariato, le Associazioni Sportive e altri Enti simili, va a costituire il vasto mondo del cosiddetto Terzo Settore.

La cui caratteristica peculiare è l’operatività “no profit”, nel senso che se l’attività produce utili questi non vengono distribuiti ma vengono aggiunti al patrimonio sociale per garantire stabilità e futuro all’Ente.

Purtroppo, in tempi recenti, l’immagine del Terzo Settore si è un po’ opacizzata a causa di alcuni comportamenti che poco hanno a che fare con i principi etici che normalmente ispirano l’attività delle Associazioni affiliate.

E questo malgrado il varo di leggi che, introdotte negli anni scorsi, fanno chiarezza sulle regole gestionali da adottare.

Regole delle quali, ovviamente, Socrem è assolutamente rispettosa.

Ma abbiamo voluto fare di più.

Esistono, specifici per il terzo Settore, degli Organismi che verificano la qualità della gestione delle Associazioni che intendono sottoporsi a questo “esame” e, se il livello di qualità verificato – che va ben oltre gli standard proposti dalle norme di legge – si dimostra all’altezza dello schema adottato per la certificazione, l’Ente riceve un “attestato di qualità” che rappresenta l’evidente dimostrazione della bontà della sua gestione.

Ed è quello che Socrem Milano ha fatto.

Ci siamo cioè confrontati con i parametri dello schema “OLC 2015” (dove OLC sta per Onlus Certification) che è lo schema specificamente predisposto per gli organismi del terzo Settore, e abbiamo così misurato il livello della nostra qualità gestionale.

Abbiamo, tutti, lavorato intensamente per riepilogare, formalizzare e, in qualche caso, rivedere le procedure, gli strumenti, e un po’ tutto quello che rappresenta il nostro modo di lavorare.

Abbiamo creato, in seno al nostro Consiglio Direttivo, una figura specifica dedicata e curare la qualità e la conformità del nostro modello gestionale.

Ci siamo, insomma, rimessi un po’ in discussione.

Ed avendo sottoposto i risultati di questo impegno al vaglio di un Organo di Certificazione esterno qualificato (la società Vilcert) siamo stati accreditati per poterci fregiare della “cornucopia”, simbolo del certificato di qualità “OLC2015”.

Siamo ovviamente orgogliosi di aver raggiunto questo obiettivo, che vogliamo tuttavia considerare un punto di partenza. Da qui infatti l’impegno a mantenere ma, se ce la facciamo, a incrementare l’efficacia del nostro articolato gestionale, che sarà sottoposto ogni anno al riesame dell’Organo Certificatore.

Con questo nuovo e significativo accredito, Socrem sente di poter proseguire la propria azione come Operatore Sociale pronto a raccogliere sfide e opportunità che i cambiamenti in atto andranno a proporre, nel rispetto dei valori etici e morali che da sempre ne contraddistinguono la storia.

NOVITÀ DALLA REGIONE LOMBARDIA

Regolamento Regionale n.4 — Il bollettino ufficiale della Regione Lombardia pubblica, nel supplemento di giovedì 16 giugno, il regolamento di attuazione del titolo VI bis della legge regionale 30 dicembre 2009 n.33 — in senso pratico le nuove regole del settore funerario.

Il documento in parola era atteso ed è stato pubblicato dopo una lunga discussione e, a seguito di ampie audizioni che hanno coinvolto anche Socrem.

Ciò che ci riguarda è normato dagli articoli 12, 13 e 14 che parlano di cremazione, dispersione delle ceneri e affidamento dell’urna cineraria.

Il nostro parere in audizione è stato positivo per la stesura degli articoli 12 e 14 e modificativo per l’articolo 13 che riguarda la dispersione delle ceneri là dove, in prima stesura, era previsto anche il solo il consenso orale (dizione aleatoria e molto fumosa) da parte dei parenti.

La stesura definitiva recita “La dispersione delle ceneri è autorizzata, secondo la volontà espressa dal defunto, dall’ufficiale dello stato civile del comune in cui è avvenuto il decesso”. In sostanza sarà lo stato civile a decidere in base a prove portate dai famigliari